fbpx
Menu

Articoli Correlati

Ultimi Articoli

La Pet Therapy per affrontare il lutto


Valentina Ambrosio
La Pet Therapy per affrontare il lutto

Perdere una persona cara, come un coniuge, è sempre un’esperienza devastante. Se poi accade in età avanzata questo life event è ancora più complesso.

Possono emergere sentimenti di tristezza, solitudine e rabbia. Come si possono gestire?

Con la compagnia di un animale domestico!

Ebbene sì; la Pet Therapy si può applicare anche per affrontare il lutto!

Ti può interessare anche: La perdita di un animale domestico. Un lutto da affrontare

Una ricerca sull’elaborazione del lutto con gli animali

Uno studio longitudinale americano pubblicato su una rivista di gerontologia nel 2019 ha voluto testare se la condizione di dolore generata da una perdita importante poteva essere alleggerita dalla vicinanza di un animale a quattro zampe.

Gli studiosi hanno confrontato campioni di persone ultracinquantenni che avevano perso un partner con persone ancora conviventi o sposate, analizzando i sintomi depressivi manifestati.

Sebbene fosse scontato che persone che stavano vivendo un lutto avevano livelli di depressione più alte di chi non lo era, tuttavia c’erano differenze importanti tra chi aveva un cane o un gatto.

Quest’ultimi, infatti, presentavano livelli di depressione minori rispetto a persone in lutto, che non godevano della compagnia di un animale.

10 REGALI PER LO PSICOLOGO FREUD ADDICTED

Quali sono i benefici della pet therapy per affrontare il lutto?

Di fronte ad un evento stressante un animale domestico può fornire supporto, compagnia, e conforto.

Può aiutare, attraverso la sua presenza silenziosa e non giudicante, a colmare il vuoto derivato dalla scomparsa, e a ricreare una relazione basata sull’amore reciproco e incondizionato.

Inoltre, accarezzare un peloso può avere un effetto calmante. Infine prendersi cura di un altro essere può aiutare a ritrovare un significato attraverso piccoli gesti quotidiani.

Indubbiamente nei momenti di maggiore fragilità psicologica ed emotiva avere una rete di supporto sociale – amici, familiari, conoscenti, colleghi e partner – rappresenta un fattore di protezione contro la depressione e l’isolamento generato da un lutto.

Tuttavia, la ricerca lancia un messaggio molto chiaro: non sottovalutiamo la compagnia dei nostri animali domestici.

Si può pensare che in futuro la presenza di un animale domestico potrà compensare i danni psicosociali causati da gravi perdite relazionali e migliorare la qualità della vita.

La ricerca sulla pet therapy si potrebbe ampliare a quest’ambito, analizzando le variabili che favoriscono l’elaborazione del lutto e l’interazione uomo-animale, in relazione alle diverse fasi del ciclo vitale.

Letture consigliate

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Articoli Correlati

Nankurunaisa - Psicologia Orientale

Kijō

Per i giapponesi il dolore ha un volto, e si traduce con kijō, ovvero compostezza: la sofferenza esiste ed è esperita, ma mai in modo plateale o esagerato.

Postato da Valentina Ambrosio
Nankurunaisa - Psicologia Orientale

Sekkusu shinai shokogun

Sempre più spesso i giovani giapponesi hanno paura del sesso, e non nutrono interesse ad avere relazioni.

Postato da Valentina Ambrosio

Psico·pato·logia utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o qualcuno di questi, leggi la cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi